Glamorous SANREMO

pubblicato in: Date, Events | 0
Nomi importanti ed ospiti illustri hanno calcato quest’anno il palco di Sanremo, da Robbie Williams a Keanu Reeves, passando per l’ evergreen Ricky Martin a Raoul Bova e Francesco Totti, fino alle “figlie d’arte”.
Ma chi sono queste super ospiti?
Anouchka Delon, 26 anni, attrice e secondogenita del celebre Alain, e Annabelle Belmondo, 28 anni, modella e nipote di Jean Paul Belmondo, sono state loro le vallette di questo Sanremo 2017.
Giovani, allegre, belle ma non in modo vistoso, seguitissime sui social. Entrambi francesi ed entrambe, fanno i conti con “l’heritage” lasciata dal padre e dal nonno.
Arrivano sorridenti sulle note di “Borsalino”, Anouchka indossa un abito lungo di Giambattista Valli, (lampone ndr) e non rosso, come ci tiene a sottolineare, Annabelle si presenta invece in un fluido abito firmato Alberta Ferretti.
Sul palco ci restano poco, giusto il tempo di “intonare” qualche canzone e via.
La domanda è: ci sono piaciute?
Sicuramente ci aspettavamo molto di più. Annunciate come le vallette ufficiali di questa edizione, si prospettavano outfit super glamour e abiti da sogno, ma, ahimè.
Annabelle ha scelto il suo abito tra quelli dell’ultima collezione di Alberta Ferretti, presentata durante la Milano Fashion Week. Corpetto nero in tricot forato, scollatura profonda e un’ampia gonna in tulle a balze plissettate con tanto di strascico, che tutto sommato non è male.
Molto belli invece i gioielli, preziosi diamanti tutti firmati Crivelli: orecchini pendenti, lunga collana e bracciali. Eleganti e importanti, adattissimi all’occasione.
Poteva fare di più, ma la sufficienza la merita tutta.
Anouchka Delon invece ha preferito un abito di Giambattista Valli, bello, ma decisamente poco adatto al palco di Sanremo. Il colore in particolare, rosso o “framboise”, in ogni caso troppo acceso e poco glamour. Abbinati al vestito anche per lei gioielli Crivelli e scarpe firmate Le Silla.
Cosa prendere allora di questi outfit come spunto per il nostro shopping quotidiano?
Non temete, non tutto è perduto: TULLE !
Tessuti leggeri, morbidi, volant, balze e plissè a volontà.
Gonne ampie, lunghe o corte, strati di tulle, colori pastello, nude o del mio adorato glicine, abbinati a semplici t-shirt o felpe, in pieno stile Dior (o Carrie Bradshaw ad Abu Dhabi).
Il tulle torna prepotente sulle passerelle della London Fashion Week, e non si parla solo di gonne.
Corpetti, maniche, dettagli, abiti, un evergreen da reinterpretare a piacimento per outfit importanti o casual. La parola d’ordine è: creatività!

Lascia una risposta

Captcha  –  Enter Security Code