Makeup & Psicologia…

pubblicato in: Beauty, Look | 0
Che cos’è il colore?
Il colore nasce dalla luce.
La luce che colpisce un oggetto, viene parzialmente assorbita a seconda del colore, la parte non assorbita viene riflessa e trasmessa ai nostri occhi.
Molte discipline si interessano dello studio del colore: la fisica, la chimica, la fisiologia e la PSICOLOGIA.
La psicologia studia le emozioni e il piacere che il colore crea in ognuno di noi.   Infatti esso influenza le nostre vite più di quanto possiamo immaginare.
 
Nel 1949, Max Luscher, psicologo e psichiatra svizzero, elaborò un interessante test dei colori, partendo dall’idea che ognuno di essi, suscita in noi una particolare attrazione o repulsione , emozioni  legate a specifici stati psicofisici ed emozionali.
Luscher concluse che le nostre preferenze cromatiche possono fornire e comunicare informazioni sui nostri bisogni, desideri e paure.
Il test di Luscher prende in considerazione quattro colori base (rosso, giallo, verde e blu) e quattro colori ausiliari (viola, marrone, grigio e nero), che concorrono a descrivere diversi aspetti del nostro Sé:
  • il rosso è stimolante e rappresenta l’energia vitale, la forza, il desiderio e l’eccitazione. È il colore del bisogno di agire. Chi lo preferisce è alla ricerca di stimoli, chi, invece, lo rifiuta è perché è già sovraeccitato o perché, al contrario, soffre di mancanza di vitalità. La scelta verso di esso il esprime fiducia e sicurezza di sé;
  • il blu è il colore della calma, della pace interiore, della quiete e dell’armonia. Esso ci riporta al bisogno di amore, di affetto, di tenerezza e chi lo preferisce è una persona che è alla ricerca di situazioni serene, di armonia;
  • il verde è il colore dell’Io, della vitalità, della speranza, della vita legata alla natura, della stabilità e dell’equilibrio psicologico. Chi lo preferisce vuole affermare se stesso e la propria personalità ,invece chi lo rifiuta teme i freni, le imposizioni e le costrizioni.
  • il giallo è luce e rappresenta l’istintività, la lucidità, l’espansione, la curiosità verso gli altri e verso il mondo ma è anche il colore della superficialità e dell’effimero;
  • il viola è il colore della trasformazione e del cambiamento. Le tonalità più chiare vengono apprezzate da chi cerca o afferma la propria sensualità , le più scure vengono scelte da persone profonde e spirituali;
  • il marrone è un colore solido, legato agli aspetti più materiali e corporei. Il marrone rappresenta la sensazione applicata ai sensi, ma indica anche le radici, il calore della famiglia e la sicurezza. Chi lo preferisce sente la mancanza di radici e di sicurezza , allo stesso tempo aiuta ad essere pratici e non dispersivi;
  • il grigio è neutro ed è tipico di coloro prendono le distanze dai sentimenti e dalla vita, cioè di chi non cerca coinvolgimenti ponendo una barriera tra sè e il mondo;
  • il nero è il “non colore”. Esso rappresenta il rifiuto, la resistenza e il desiderio di richiesta e ricerca  di potere e forza.
Sebbene la percezione emotiva legata ad un colore sia soggettiva, non dobbiamo dimenticare  che, nel nostro inconscio, permane il significato simbolico primitivo, cioè il significato ancestrale dei colori che è profondamente radicato in ognuno di noi. Questo valore primordiale aiuta a conoscersi, a comunicare, a guarire, perché i colori ci accompagnano tutta la vita.
…ci accompagnano per tutta  la vita… sì , ed ogni giorno tutti noi, soprattutto le donne, utilizziamo il colore dei nostri abiti e  del nostro make-up per comunicare ed influenzare le nostre emozioni e il nostro modo si essere.
È proprio sul trucco e i colori che utilizziamo, che voglio porre ora la vostra attenzione.
Il truccarsi è un’arte antichissima  e se ci pensiamo bene, non ha solo un aspetto frivolo e superficiale. Infatti studi hanno appurato che  lo scopo del make-up, anche quello degli antichi greci, egizi o romani,  non era unicamente quello di abbellire il viso,  esso era utilizzato anche per sottolineare il proprio carattere, la propria personalità e la propria condizione sociale ed economica.
Il trucco fa trasparire una parte di noi stessi, anche se spesso tutto questo avviene in maniera non volontaria ed inconscia.
Come donna posso affermare che quotidianamente noi donne giochiamo con la nostra immagine modificando il messaggio che diamo al mondo e alla parte più profonda di noi. Dobbiamo ammetterlo, cosa ci spinge davvero a truccarci?
Innanzitutto lo facciamo per sentirci più belle. Con il make-up infatti miglioriamo ed evidenziamo alcuni aspetti di noi.
Giochiamo con ciò che siamo e ciò che vorremmo essere. Ci trucchiamo e immediatamente ci sentiamo più dolci oppure più sexy, più vamp o più donne della porta accanto.
Ci sono donne che puntano solo sul trucco occhi… sono sicura che molte di voi, alla domanda “ a cosa non potete rinunciare quando vi truccate?” ,mi risponderà: “Il mascara” oppure  “ la matita  per gli occhi” . Ebbene sì… il mascara e la matita,  neri o colorati che siano, mettono in evidenza gli occhi e quindi il nostro vero modo di essere. Le donne che si truccano gli occhi vogliono essere ascoltate, vogliono essere guardate negli occhi, vogliono attirare l’attenzione su se stesse e la propria personalità.
E chi di noi invece punta sulle labbra? Le donne che in borsetta hanno sempre il rossetto, sono, in genere, donne sensuali e iper-femminili, oppure che cercano di avere conferma su questi aspetti di se stesse.
Le donne che utilizzano molto il rossetto rosso oppure un trucco occhi molto vivace e appariscente, possono voler mostrare il loro lato vitale e vivace, oppure cercano di affrontare e nascondere tristezza e malinconia.
Allo stesso modo posso generalizzare che le donne che usano un make-up nude, semplice e discreto, di solito sono timide e temono le attenzioni sfacciate ed invadenti, ma possono essere anche donne molto sicure di se stesse che non devono dimostrare nulla.
Comunque sia il make-up aiuta tutte noi donne a cominciare la giornata con un po’ di grinta in più… perché come dico spesso io: “in una giornata c’è sempre un momento in cui sorridiamo.. quando dobbiamo applicare il blush!”

Lascia una risposta

AlphaOmega Captcha Artistica  –  Name the Artist